Nuovo requisito obbligatorio in Siria: Lettera di Incarico legalizzata

Il 3 ottobre 2010 l’Intellectual Property Office della Siria ha annunciato che deve essere presentata, con effetto retroattivo al 1 gennaio 2010, la Lettera di Incarico legalizzata presso il Consolato siriano o l’Ambasciata all’estero.

Secondo l’attuale Legge Marchi, il periodo di grazia per presentare la Lettera di Incarico è di sei mesi con una mora in caso di tardiva presentazione. Occorre tenere presente che i tempi per ottenere la legalizzazione al Ministero degli Affari Esteri in Siria (legalizzazione locale) sono di circa due mesi.

L’effetto pratico di questo requisito si avrà nel caso di:

– domande pendenti: qualsiasi domanda di marchio depositata e non ancora accettata senza Lettera di Incarico o con almeno una copia autenticata per un periodo superiore a sei mesi, sarà considerata ufficialmente decaduta e quindi dovrà essere presentata una nuova domanda;

– domande di rinnovo: per qualsiasi domanda di rinnovo presentata e ancora non accettata, deve essere presentata la Lettera di Incarico entro 6 mesi (con mora per la tardiva presentazione). In mancanza di tempo ed entro il periodo di grazia, per il rinnovo in mora (sei mesi dopo la data di scadenza) sarà possibile presentare una nuova domanda di rinnovo per evitare l’annullamento della domanda di rinnovo originale. In questo caso per presentare la Lettera di Incarico ci saranno sei mesi di tempo a partire dalla data della domanda del secondo rinnovo. Pertanto, per il rinnovo delle domande si dovranno pagare tasse aggiuntive con la mora per il deposito successivo della Lettera di Incarico.

– appello: opposizioni o ricorsi inoltrati contro il rifiuto provvisorio delle domande internazionali depositate tramite l’OMPI. Gli appelli presentati anche senza Lettera di Incarico da più di sei mesi saranno considerati abbandonati.

Inoltre, le domande depositate da più di 3 mesi possono essere ritenute legalmente non valide dato che per la legalizzazione della Lettera di Incarico occorrono circa 1 mese al Consolato della Siria e altri 2 mesi per la legalizzazione locale, per cui si superano i sei mesi totali.

Tale disciplina si applica anche alle domande di brevetto depositate e non ancora accettate.

Il vantaggio di questo nuovo requisito è che i titolari di marchi potranno presentare la Lettera di Incarico legalizzata solo una volta e tale documento dopo la legalizzazione verrà conservato presso il Notaio; pertanto in caso di deposito di una nuova domanda di marchio a nome dello stesso titolare verrà rilasciata una copia conforme certificata della Lettera di Incarico.